Microchip

Anagrafe Animali d’Affezione Regionale

L’ Anagrafe degli Animali d’Affezione é il sistema informativo in cui sono registrati cani, gatti e furetti, identificati, presenti sul territorio regionale Lombardo. L’anagrafe si fonda su una metodica di identificazione degli animali certa, il microchip, che viene applicato dal Medico Veterinario per via sottocutanea.

L’identificazione e l’iscrizione in anagrafe possono avvenire presso:

  • Medici Veterinari liberi professionisti accreditati
  • Medici Veterinari delle ATS Locali

Cosa dice la legge

Microchippare il proprio cane e il nostro gatto é un obbligo di legge (L.R.16/2001 e L. 281/1991), permette di ritrovarlo in caso di smarrimento, in quanto il numero di identificazione contenuto nel microchip é registrato presso l’anagrafe canina nazionale.

(L.R.16/2001 e L. 281/1991 – La normativa di riferimento è la legge regionale 6 giugno 2019 numero 9 con l’articolo 37 ha modificato l’articolo 105 (commi 3,4,5) della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità” introducendo l’obbligatorietà della identificazione e l’iscrizione in Anagrafe Animali d’Affezione dei gatti di cui si entri in possesso a far data dal 1 gennaio 2020, come codificato dalla DCR XI/522 del 28 maggio 2019., permette di ritrovarlo in caso di smarrimento, in quanto il numero di identificazione contenuto nel Dal 1 gennaio 2020 sarà obbligatoria la microchippatura per i gatti di cui i cittadini della Lombardia entreranno in possesso da tale data).

Inoltre é un deterrente contro il furto o il rapimento dell’animale, il cane identificabile non é rivendibile.

A cosa servono i microchip per animali?

I microchip per cani e gatti sono dispositivi minuscoli che contengono un codice identificativo univoco.

Questo codice è collegato ai tuoi dati di contatto nel database nazionale dei microchip per animali. I microchip consentono di identificare il tuo animale domestico in modo univoco, rendendoli uno strumento fondamentale per il ritrovamento in caso di smarrimento o furto.

Che dati ci sono nel microchip del mio cane o gatto?

Il microchip contiene informazioni cruciali per identificare il tuo animale domestico. Questi dati di solito includono:

  • il tuo nome,
  • il numero di telefono,
  • l’indirizzo,
  • altre informazioni di contatto.

Inoltre, è possibile inserire informazioni mediche importanti come allergie o condizioni di salute specifiche dell’animale. Assicurati di mantenere sempre i tuoi dati aggiornati presso il database nazionale dei microchip per garantire un’identificazione corretta e un contatto immediato in caso di necessità.

Requisiti della persona per potersi intestare il microchip del cane:

Deve essere maggiorenne.

La persona deve essere residente nella regione di competenza del veterinario.

Requisiti del cane per poter avere il microchip:

Non deve avere già un altro microchip.

Il proprietario o il detentore deve provvedere all’iscrizione del proprio cane entro trenta giorni dalla nascita o dal momento in cui ne entra in possesso. Per decesso dell’animale, cambio residenza, cambio di proprietario entro 15 giorni. Per smarrimento o sottrazione, entro 3 giorni.

Il proprietario o il detentore deve provvedere all’iscrizione del proprio cane entro trenta giorni dalla nascita o comunque entro quindici giorni dal momento in cui ne entra in possesso.

Cos’é il Microchip?

Il microchip, detto anche trasponder é un circuito integrato applicato nel tessuto sottocutaneo di un cane, gatto, o altro animale. I microchip hanno le dimensioni di circa un chicco di riso e sono basati su una tecnologia passiva RFID, (Radio Frequency IDentification o Identificazione a radio frequenza), per l’identificazione automatica di oggetti, animali o persone. In condizioni normali il microchip non emette alcun tipo di onda. Quando viene “interrogato” dal lettore di microchip restituisce un codice univoco di 15 cifre.

Come funziona

La radio antenna del microchip riceve il segnale (interrogazione) dall’apposito lettore, che tramite il principio dell’induzione elettromagnetica lo trasforma in energia elettrica, e va ad alimentare il chip. Il chip così alimentato trasmette tramite l’antenna tutte le informazioni in se contenute al Lettore, che le visualizzerà sul suo display.

Applicazione

Linserimento del microchip è un procedimento semplice e indolore che può essere effettuato dal veterinario in clinica.

Il microchip viene solitamente inserito sotto la pelle nella regione del collo o della spalla dellanimale. Il veterinario utilizzerà un ago sottile per posizionare il microchip, un procedimento simile a una semplice iniezione.

L’intero processo richiede solo pochi minuti e il tuo animale domestico sentirà solo una leggera pressione durante l’inserimento.

Vantaggi dei microchip per cani e gatti

I microchip offrono numerosi vantaggi. Oltre a facilitare il recupero degli animali smarriti o rubati, possono anche evitare controversie sulla proprietà, garantire unidentificazione certa in situazioni legali e consentire laccesso a cure mediche immediate in caso di emergenza.

Esistono anche particolari microchip in grado di rilevare la temperatura corporea dellanimale, particolarmente comodo soprattutto per i gatti.

Termochip, che cosa sono:

La tecnologia ha compiuto passi da gigante anche nel campo degli accessori per i pet, cioè per i nostri amici animali. A tal proposito, una grande novità è data dal termochip marcato MSD: di che cosa si tratta?

Sono degli strumenti di identificazione che, al loro interno, hanno anche un biosensore di temperatura. In sostanza, sono dei microchip in grado non solo di identificare gli animali domestici, ma che al tempo stesso riescono a monitorare la salute ed il benessere del nostro animale. 

MSD da sempre utilizza delle tecnologie all’avanguardia per sviluppare delle soluzioni nuove nel campo della cura e della gestione degli animali. Stavolta, attraverso il termochip, abbiamo la possibilità di codificare in modo simultaneo due dati: il codice identificativo del pet e la sua temperatura sottocutanea.

I vantaggi garantiti

Abbiamo visto che i termochip sono utili per misurare la temperatura.

Che vantaggio ha farlo in questo modo? Se abbiamo bisogno di misurare in modo frequente la temperatura del nostro animale, possiamo incorrere in alcune problematiche: ecco un modo non invasivo e che non comporta stress per l’animale in questione.

La temperatura sarà rilevata in modo automatico, con il lettore dedicato (acquistabile anche dal proprietario), rendendo così questa operazione molto facile. In questo modo, potremo anche facilmente intagire tempestivamente con il veterinario di fiducia. Inoltre, rilevare facilmente la temperatura può servire a isolare l’animale in questione nel caso in cui si verifichino delle alterazioni, proteggendo anche la salute degli altri animali, nel caso in cui se ne abbia più di uno in casa.

Il termochip funziona sia con cani che con gatti.

In caso di furto, di smarrimento o di contenzioso, il termochip MSD permette di leggere facilmente il codice di identificazione a 15 cifre.

Segnala sempre che il tuo pet è microchippato con termochip, così da utilizzare il lettore dedicato, sopratutto se ti rechi presso altre strutture o ad un  pronto soccorso veterinario.

Il microchip impiantato accompagnerà l’animale per tutta la vita, permettendo di ritrovarlo nel caso in cui venga smarrito, abbandonato o sottratto.